Archivo para la Categoría » Porte interne «

sabato, settembre 07th, 2013 | Author:

La porta girevole

• Il principio. Una serie di porte che ruotano su un perno centrale e che fanno da scenografiche quinte. Hanno la struttura sandwich composta da un telaio interno in legno a forma di croce che serve da irrigidimento e da due lastre esterne in vetro con finitura metallizzata per simulare l’alluminio.
• Il funzionamento. L’infisso è ancorato al soffitto con zanche e falso telaio in faggio verniciato in modo da sembrare metallico. L’anta è sostenuta da un perno incassato nel pavimento che ruota grazie a cuscinetti a sfera.
• La grande maniglia, sempre su disegno dell’architetto Anna Giorgi, è in lamiera di alluminio pantografata (spessore 0,5 mm) e successivamente rifinita con la vernice metallizzata usata per gli altri particolari costruttivi di questo originale sistema di porte.

Categoría: Porte interne  | Tags:  | Lascia un commento
mercoledì, luglio 31st, 2013 | Author:

Disegno simmetrico pannellatura scorrevole

Bianca, geometrica, lineare. Ma il disegno simmetrico e l’imponenza di questa pannellatura scorrevole la rendono particolarmente adatta a una casa di taglio classico. Il progetto, di Stefania Bocchia, è realizzato dalla ditta Fili Ricco.

lunedì, luglio 29th, 2013 | Author:

In armonia con gli stili più fioriti

Ècco il disegno di Stefania Bocchia per la porta riprodotta, e anche qui a lato. È costituita da un sandwich di medium density laccato bianco e sagomato al pantografo. Tra i due pannelli c’è un’unica lastra di vetro sabbiato. Un pezzo analogo può costare dai 3 ai 4 milioni.

sabato, luglio 27th, 2013 | Author:

Entrare in bellezza

Una porta di forte spessore, decorata, magari con inserti a vetro o specchio, fa subito la differenza: l’elemento funzionale si trasforma così in un raffinato dettaglio d’arredo. Varie aziende producono in serie porte che sanno competere, per qualità costruttiva ed estetica, con quelle realizzate su disegno: per esempio CoopLegno. Tre Più e Ferre-roLegno, che hanno prezzi variabili dal milione e mezzo ai due e mezzo circa. Impossibile invece stabilire il costo di una porta realizzata su misura: dipende dall’essenza, dalla lavorazione, dalla complessità del disegno e dal numero di pezzi identici da realizzare (la dima si ammortizza se le porte uguali sono almeno quattro o cinque). Inoltre se la si fa disegnare dall’architetto va considerata la sua percentuale, che per la progettazione di porte, mobili e altri elementi d’arredo è più alta di quella prevista per le opere murarie.

giovedì, marzo 22nd, 2012 | Author:

Niente di più rappresentativo della portone di casa quando è ben visibile dalla strada. Finiture di pregio per l’anta della porta blindata si abbinano al nuovo sopraluce con grata metallica e alla cassetta per la posta. Questi optional sono prodotti da Dierre e disponibili su molti modelli. Un altro accessorio degno di nota è la chiave pieghevole che fa risparmiare spazio e peso nelle tasche ed è sempre pronta all’uso grazie al semplice pulsante. La chiave a scatto è disponibile in nero e giallo e in molte finiture metallizzate.

mercoledì, febbraio 29th, 2012 | Author:

Bellissimo il portone d’ingresso costituito da due ante con quattro specchi in castagno del ‘600 e la portina interna dei primi del 700, rara perché composta da ben dodici specchi in legno di castagno.

giovedì, ottobre 27th, 2011 | Author:

Porte in vetro: le linee e i motivi del primo Novecento trovano in questo spazio bolognese la loro cornice ideale. Che li riprende e li esalta senza nessuna concessione alle scelte facili: i pezzi proposti da Stefano Fazzini, giovane anagraficamente, ma di lunga passione e competenza nel settore, sono tutti scelti in nome di un’ap-profondita conoscenza del periodo e di un gusto rigoroso.

Fazzini ammette che i clienti bolognesi sono rari. Il mio lavoro è conosciuto e seguito soprattutto da decoratori e collezionisti milanesi o stranieri. In questa città la cultura che permette di apprezzare nel modo giusto un oggetto di arte decorativa del ‘900, si sta facendo strada pian piano. Poco male. Poco male, davvero per una minigalleria di livello europeo.

giovedì, maggio 26th, 2011 | Author:

Porta blindata vetro: Arco della Master ha il controtelaio e il telaio in lamiera d’acciaio 25/10 e l’anta formata da due lastre dello spessore 15/10.1 chiavistelli centrali sono quattro più lo scrocco, un chiavistello laterale basso, uno verticale alto e cinque rostri fissi.

mercoledì, maggio 25th, 2011 | Author:

Portoncini blindati: è una serratura meccanica che, alla quarta mandata, si blocca per l’intervento di un dispositivo elettronico. Per sbloccarla si deve usare un telecomando. Ogni tentativo di apertura, anche con la chiave originale, mette in azione un allarme acustico collegato, a richiesta, a un numero telefonico.

martedì, maggio 24th, 2011 | Author:

Serrature per porte blindate: e importante anche la solidità della muratura a contorno del vano in cui la porta deve essere inserita e la sua resistenza alle diverse sollecitazioni. La robustezza del muro perimetrale deve essere almeno pari a quella della porta. Se la parete è in calcestruzzo armato, la solidità è garantita: anche i mattoni pieni rappresentano un ancoraggio

soddisfacente mentre un’ossatura di mattoni forati è da considerarsi poco sicura In questo caso è meglio eseguire un rinforzo con una gettata in cemento, realizzando un’armatura dì rete a maglia fìtta ed elettrosaldata da annegare lungo il penmetro del vano per almeno 20 cm.