Archivo para la Categoría » La scala «

mercoledì, luglio 03rd, 2013 | Author:

Risparmiare spazio con una scala

In pianta, la rampa situata al centro suddivide il locale in due spazi equivalenti, formando zone di lavoro quasi indipendenti. Se ritenete più opportuna una diversa collocazione dei tavoli, potete far slittare la scala più vicino all’ingresso o addirittura addossarla alla parete. A in questo modo guadagnereste spazio di lavoro nella zona più luminosa del locale.

Categoría: La scala  | Tags:  | Lascia un commento
sabato, giugno 22nd, 2013 | Author:

Cassetti sotto le scale

Una scala-contenitore, quindi: potrete sfruttare lo spazio sottostante per riporre bozzetti e disegni che sicuramente invadono il vostro studio. Saranno archiviati in capaci cassetti che scorrono in corrispondenza dei gradini, larghi quanto la rampa (80-90 cm). Il profilo inclinato è la particolarità di questa cassettiera, che risulterà così più leggera e dinamica. I cassetti con frontale sghembo hanno tutti l’altezza di uno scalino, 20 cm, ma profondità diverse (vedi disegno sezione scala).

martedì, giugno 18th, 2013 | Author:

Una scala con cassetti

Abbiamo trovato un loft dove trasferiremo il nostro studio-laboratorio, in cui realizziamo trompe-l’oeil. C’è una zona soppalcata ma la scala è inagibile. Dovendo rifarla, la vorremmo a rampa unica, diritta e dal disegno particolare.
Ecco l’idea che vi suggerisco: un’aerea rampa in ferro e legno che poggia su un massiccio elemento-contenitore al centro della stanza.

Categoría: La scala  | Tags:  | Lascia un commento
venerdì, agosto 17th, 2012 | Author:

Il fronte opposto della casa, che si affaccia sul giardino interno con una sequenza di ampie arcate, elemento caratteristico delle barchesse venete. Uno scorcio della zona giorno, che è stata parzialmente soppalcata. La scala in noce intagliato è una pregevole opera artigianale, mentre alla parete di fondo sono appese due antiche sculture in bronzo. A pavimento un parquet in noce.

lunedì, luglio 23rd, 2012 | Author:

La configurazione finale della scaletta, con pianta a elle curva, è stata determinata dalla convinzione che l’attacco della rampa dovesse trovarsi frontale rispetto all’ingresso dello studio, per facilitarne l’imbocco. Un vincolo forte era rappresentato anche dal taglio del solaio, che per motivi strutturali non poteva che essere corto, escludendo quindi la classica rampa rettilinea.

domenica, luglio 22nd, 2012 | Author:

Realizzata da Arredamenti Suira, questa ripida scala ha proporzioni e forme derivate dal classico design navale, l’ideale data la scarsità di spazio. Come la libreria-balconata, la scala è in multistrato di faggio di forte spessore, un materiale abbastanza costoso ma assolutamente indeformabile: l’insieme è costato circa 10 milioni.

Categoría: La scala  | Tags:  | Lascia un commento
lunedì, aprile 18th, 2011 | Author:

Sono stati utilizzati dei listoni di abete con tin-teggiatura effetto decapato. La scala in muratura. ha i gradini in pietra serena (spessore 3 cm). Al piano superiore, parquet a listelli di rovere (con trattamento di leggera brunitura e finitura a cera d’api) per camera, bagno e cabina armadio. Per le pareti del bagno, rivestimento con mattonelle di cotto stagnato lavorate e decórate a mano e pittura a encausto giallo.Tutte le altre pareti sono bianche.