giovedì, luglio 26th, 2012 | Author:

Nelle mangiatoie abbandonate da chissà quanti anni era rimasta la paglia e, in una stanza del primo piano, c’era ancora qualche bozzolo e qualche canna di bambù, a ricordare che nel secolo scorso l’allevamento del baco da seta era una delle tante attività della fattoria.

You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0 feed. You can leave a response, or trackback from your own site.
Lascia un commento » Log in