martedì, ottobre 05th, 2010 | Author:

Aggiunge che uno solo dei suoi piatti puó stravolgere il senso di un luogo. Sostiene infine che i prodotti idead da Piero hanno quattro dimensioni. La quarta é la poesia. Eccola la poesía, la védete. Poesia da abitare, aperta a chi abbia una fcbbre inderogabile di sperimentare il senso piü autentico del mondo fornasettiano, che é fantasía al quadrato, ricchezza alio stato piú puro. Siamo a cucine moderne. Meglio, in una piccola porzione di casa sua, giá officina dei tempi d’oro.

You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0 feed. You can leave a response, or trackback from your own site.
Lascia un commento » Log in