venerdì, ottobre 15th, 2010 | Author:

Un linguaggio ampiamente argomentato nel suo libro I Want to Change the World (Voglio cambiare il mondo) edito da decorative painting: la rivoluzione attraverso l’uso abuso di forme organiche e materiali hi tech de rivati dalla plástica, economici e in sintonia con il consumatore contemporáneo che predilige il su percheap e l’estetica da nuovo millennio. Mi interessa inventare il futuro. Non solo nuovi oggetti ma anche nuove definizioni, spiega Karim Rashid. Come il termine blobism, che descrive bene l’indole per le linee voluttuose e le rotondita, segni grafici del suo stile minimalista sensuale di ventato famoso qualche anno fa con il primo prodotto industríale a grande difTusione, un cesto portarifiuti venduto nei grandi magazzini a 8 dollari. In nome del design democrático.

You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0 feed. You can leave a response, or trackback from your own site.

One Response

  1. 1
    L'arte di Lara 

    Una buona idea potrebbe essere quella di rivolgersi (per questo) a dei professionisti della decorazione !

Lascia un commento » Log in