lunedì, ottobre 04th, 2010 | Author:

Barnaba dice che recentememe ha incontrato Philippe Starck. II figlio di un padre nobile del design dialoga con un’icona di oggi. II figlio di Bach che se la racconca con Mozart, o qualcosa di simile. C’é il Novecento della sua pieria maturitá, un certo modo di pensare e di farc: Piero Fornasetti é stato decorare la casa, stampatore, disegnatore, artista, artigiano, insonne creatore di facce, simboli, sguardi, cose.

E c’é il faro di fine secólo: designer eclettico, multifunzionale, assetato scopritore di vie nuove, ideólogo quanto basta, mercantile quanto basta. Entranibi felici di smarginare tempi e generi. Starck dice a Barnaba che nel suo operare e progettare Fornasetti é sempre stato presente.

You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0 feed. You can leave a response, or trackback from your own site.
Lascia un commento » Log in